Il costume di Fonni

Giovedì, 19 Marzo 2020 04:58
Scritto da

Il costume sardo di Fonni, paese compreso nella regione storica della Barbagia di Ollolai, in provincia di Nuoro, è ariopinto e ricco di decorazioni e ornamenti.

E' sicuramente uno degli abiti tradizionali più riconoscibili dell’isola. Con i suoi colori accesi e i motivi floreali ricamati nelle stoffe accuratamente lavorate, è possibile ammirarne la bellezza in occasione delle manifestazioni folkloristiche del paese oltre che durante le molteplici feste e sagre della Sardegna. 

Abito tradizionale femminile

L’abito tradizionale femminile del costume sardo di Fonni è costituito nella variante delle donne meno abbienti da un copricapo di seta o tibet (su mucadore); una camicia bianca chiusa da bottoni in filigrana d’oro (sa amissa); un giacchino in panno o broccato rosso (su cippone); una gonna in panno e orbace rosso (sa amissèdda) indossata sotto un’altra gonna rossa in panno, orbace e seta, decorata e plissettata (sa veste); un coprispalle (sas palas) che diventa una pettorina nella parte anteriore (sas pettòras) e un grembiule a forma triangolare in orbace o panno ornato con ricami di seta (su saùcciu). La donna nobile di Fonni veste invece con un costume tradizionale composto da un copricapo e una camicia uguali a quelli del vestiario da popolana; una gonna scura a pieghe in seta o velluto con bordatura inferiore ricamata; un grembiule in tibet o pizzo e un giacchino in panno che richiama gli stessi motivi della gonna (su cippone).

Abito tradizionale maschile

Il costume maschile di Fonni è composto dalle seguenti parti:

Sas ˀArthas – Calzettoni di orbace nero Su ˀUssingiu ‘e pedde – Scarponi in pelle.

Su Crathone de Ispi’inu – Calzoni bianchi, lavorazione “Spigato”.

Su Crathone de Urvessi – Gonnellino in orbace nero.

Sa ˀAmiscia – Camicia bianca.

Sos uttones de oro o de pratta – Bottoni in oro o d’argento.

Su Gillètte - Gilè di panno rosso.

Su ˀIntorgiu ‘e pedde - Cinta in pelle. Veniva indossata per tener ben fermo il gonnellino di orbace.

Sas Vrenteras de pedde arrecramadas – Un ulteriore cinta ricamata, con tasche interne che i nostri avi utilizzavano per mettere il poco denaro che potevano prendere appresso e chi fumava il sigaro, uno scompartimento anche per il tabacco.

Sa Leppa ‘e ˀInthu – Lungo coltello con lama fissa che aveva molteplici funzioni: si adoperava per pulire, raschiare la cotenna del maiale dopo che si bruciava il pelo con frasche comuni o con la genista sylvestris, in dialetto fonnese “Iscraporu” ma ha avuto anche un ruolo importante come arma di difesa durante la guerra tra Villagrande e Fonni per questioni di confine

Views: 777
(0 voti)
Amministratore

Post Written By

tenoresucuncordu.it

Ciao, sono l'amministratore del sito tenoresucuncordu.it

Il nostro scopo è promuovere la nostra musica, la nostra terra, le nostre tradizioni, ovunque.

Buona continuazione.

You May Also Like